Ultime recensioni dei prodotti

Recensioni dei clienti
0 1 2 3 4 (4,8/5)

Recensione di Enrica Ghiglietti,
0 1 2 3 4
Velocissimi arrivata prima del previsto in ottime condizio
giovedì, 15 agosto, 2019
Acquisto verificato
Recensione di Silvia Scatolini,
0 1 2 3 4
Prodotti arrivati in tempi rapidissimi. Prezzo per la spedizione molto più basso di altri siti più ...
lunedì, 12 agosto, 2019
Acquisto verificato
Recensione di Michele,
0 1 2 3 4
Prodotti giunti con puntualità ed in ottimo stato. La loro efficacia potrò valutarla nel tempo.
sabato, 3 agosto, 2019

Seguici su Facebook

Guida alla cura delle piante aromatiche
  • Appena acquistata una piantina d'aromi, è bene piantarla in un vaso più grande o in piena terra. Tale operazione va fatta subito e va rimandata solamente nei mesi più freddi, durante i quali è bene aspettare i primi caldi per effettuare il rinvaso. Utilizziamo sempre un terriccio specifico biologico, così da avere sempre raccolti sani e naturali
  • La quasi totalità degli aromi gradisce un'esposizione al sole da mezza giornata in su.
  • L'annaffiatura va effettuata al bisogno, tenendo presente che alcune varietà (ad esempio la menta) richiedono grandi quantità d'acqua durante il periodo estivo.
  • Applica per tutti i mesi da marzo ad ottobre un concime apposito per aromi, consentirai alle tue piantine di avere una crescita piena e rigogliosa.
  • Quando necessario, puoi tagliare i ramoscelli dalle tue piante per utilizzarli. Per fare ciò andremo a recidere il ramo sempre in alto, lasciandone una piccola parte (è sufficiente un 30% della lunghezza) per favorirne la ripresa vegetativa. Tutte le piante aromatiche possono essere raccolte durante l'intero periodo dell'anno, prestando però attenzione al fatto che ricresceranno solamente nei mesi più caldi (da marzo ad inizio autunno). Il momento della giornata ideale per la raccolta è al mattino. 
  • Spesso, soprattutto nei mesi più umidi, le piantine sono oggetto di attacchi da parte di funghi o insetti. L'importante, per la salvaguardia della pianta, è agire il più presto possibile dopo la comparsa dei primi sintomi. Per il trattamento ti  consigliamo ovviamente l'utilizzo esclusivo di prodotti consentiti in agricoltura biologica.
  • Alcune varietà, come ad esempio l'erba cipollina, d'inverno entrano in uno stato quiescente, durante il quale perdono la loro parte verde aerea al fine di difendersi dal freddo.

Mostrando 1 - 5 di 5 articoli
Mostrando 1 - 5 di 5 articoli